Xbox One

Console dell'anno
Xbox One
Segui Acquista su Amazon
9

Voto Fan

Phil Spencer non si ferma più: “Sorpresi dalle nuove acquisizioni? Siamo soltanto all’inizio”

Phil Spencer non si ferma più: “Sorpresi dalle nuove acquisizioni? Siamo soltanto all’inizio”

Torna a parlare il boss della divisione gaming di Microsoft, Phil Spencer, eroe dell’E3 2018 nonché punta di diamante del Team Xbox che, bisogna dargli adito, è la persona che ha risollevato le sorti di Xbox.

Il “leone” Spencer, direttamente sul palco delll’E3 domenica 10 giugno, annunciò la fondazione di un nuovo team e l’acquisizione di altri quattro, adesso sotto il diretto controllo dei Microsoft Studios.

A quanto pare non dobbiamo essere stupiti di queste manovre poiché, a detta di Spencer, “siamo soltanto all’inizio” e spiega il motivo per cui Redmond abbia puntato su Undead Labs, Compulsion Games, Playground Games e Ninja Theory, oltre che su The Initiative:

Questi sono gli studi con cui abbiamo avuto un lungo rapporto. Siamo stati in grado di investirci e di sbloccare il loro potenziale creativo. Penso a team come Ninja Theory, con cui avevo lavorato a Kung Fu Chaos per la prima Xbox; Playground Games, con cui abbiamo lavorato a Forza Horizon; hanno voluto andare oltre e dedicarsi a cose nuove“.

E poi Darrell Gallagher, con cui abbiamo lavorato per Tomb Raider. Ha voluto fondare un nuovo studio e abbiamo detto di sì, che sarebbe stata una cosa divertente da fare. È un investimento che avevamo bisogno di fare. Siamo sempre aperti ad espandere i nostri giochi first party. Non penso che Matt (Booty, leader di Microsoft Studios) e il sottoscritto pensassimo all’E3 come la fine del viaggio. È qualcosa su cui terremo sempre gli occhi aperti“.

Questi accordi non avvengono tutti nello stesso momento, siamo stati fortunati a mantenere il segreto per un po’, il che non accade sempre, ma è stato bello poterlo annunciare a sorpresa. Sappiamo che investire nei nostri first party, che si tratti di nuove cose o di far crescere i franchise esistenti, è importante“.

Videogiocatore di vecchia data, si avvicina al mondo videoludico grazie a suo papà Mauro, anch'egli giocatore dei primi anni '80. Marco da quel momento in poi ha portato avanti quella passione, fino ad oggi, diventando un fan incallito di Xbox, nonostante un passato recente di videogiocatore a tutto tondo.

Lost Password