Xbox One

Console dell'anno
Xbox One
Segui Acquista su Amazon
8.7

Voto Fan

Phil Spencer sull’acquisizione delle quattro software house: “Era un investimento che andava fatto”

Phil Spencer sull’acquisizione delle quattro software house: “Era un investimento che andava fatto”

Durante il panel E3 2018 di Microsoft, un raggiante Phil Spencer ha annunciato cinque nuovi team che saranno sotto l’ala protettrice dei Microsoft Studios.

Si tratta di una software house nuova di zecca, The Initiative, e l’acquisizione di quattro società esterne, ossia Compulsion Games (Happy New Few), Undeal Labs (State of Decay 1 e 2), Playground Games (Forza Horizon 1,2, 3 e 4) e Ninja Theory (Heavenly Sword, Hellblade: Senua’s Sacrifice).

Un annuncio che ha destato scalpore e curiosità e che va a rimpolpare adesso tutti i first party di Microsoft, che può vantare adesso su di una vasta scelta di team di sviluppo che scaricheranno anche un po’ gli impegnatissimi The Coalition, 343 Industries, Turn 10, Rare, Mojang.

Phil Spencer ha commentato a freddo questa mossa, dicendo che non si poteva aspettare e che era una manovra che andava fatta:

“Si tratta di studi con i quali abbiamo instaurato relazioni molto tempo addietro. Abbiamo investito su di loro per farli esprimere il pieno potenziale di cui dispongono. Penso a Ninja Theory, con cui abbiamo lavorato sulla prima Xbox con Kung Fu Chaos; Playground Games, con cui abbiamo creato Forza Horizon, ora vuole provare cose nuove. E poi c’è Darrel Gallagher, che ha lavorato a Tomb Raider. Ha voluto creare un nuovo studio (The Initiative) e noi abbiamo detto sì. È una cosa che dovevamo fare”.

Spencer ha poi aggiunto: “Siamo sempre aperti alla possibilità di espandere i nostri studi first party, teniamo sempre gli occhi aperti. Molte di queste acquisizioni non sono avvenute nello stesso momento. Siamo stati fortunati nel mantenere le notizie segrete, cosa che non sempre accade, il che ci ha consentito di sorprendere i fan. Sappiamo che investire nei first party, sia in nuovi progetti che per espandere quelli già esistenti, è importante”.

Scrittore di successo, filosofo, videogiocatore sin dalla notte dei tempi. Tra un libro e un altro si diletta a sfogare la sua ira ludica prettamente su PC, nonostante un passato di grandissimo estimatore di Xbox.

Lost Password